Sempre più coppie che decidono di convolare a nozze hanno già un bimbo. A differenza di qualche anno fa in cui i figli nascevano solitamente dopo il matrimonio, ora è sempre più frequente vedere percorre la navata della chiesa con il cuscinetto delle fedi i figli dei futuri sposi. Scene sicuramente tenerissime e commoventi per i più (me compresa) ma che spesso nascondono qualche difficoltà. Se gli sposi hanno figli, ovviamente è importante avere dei bei ricordi anche fotografici in compagni del loro pargolo, ma pianti, grida e insofferenza spesso rovinano questi bei ricordi. Come fare ad avere almeno qualche bella foto con il proprio bimbo il giorno del matrimonio? Di seguito ti darò qualche consiglio.

 

1. TENERE IL BAMBINO ACCANTO DURANTE LA VESTIZIONE

 

bambini-preparazione-matrimonio

Solitamente i bambini restano con la madre la mattina del matrimonio. Il mio consiglio è quello di tenerli sempre accanto durante trucco e acconciatura, magari distraendoli con qualche gioco o semplicemente facendogli scoprire qualche trucco del mestiere, bigodini, forcine (sempre sotto l’occhio vigile di qualche adulto) si sa che i bambini sono di loro natura curiosi e non vedono l’ora di toccare tutto ciò che di nuovo si trova a portata di mano, se il fotografo sarà presente in questi momenti sicuramente riuscirà a catturare qualche momento simpatico.

Da non sottovalutare anche la vestizione del bambino, solitamente prima di quella della madre, in modo da facilitare i movimenti visto che i vestiti da sposa spesso sono ingombranti o delicati, ma può essere fatta anche da una nonno o una zia, l’importante è che il bimbo sia vestito con cura davanti all’obiettivo fotografico. Sicuramente anche questi scatti vi ruberanno un sorriso dopo anni.

2. IL BAMBINO IN CHIESA: NON ABBIATE ASPETTATIVE

 

foto-bambini-chiesa

Se il vostro Bimbo è molto vivace è il caso che ne parliate con il prete precedentemente, in modo da capire che opinione ha in merito ai bambini che corrono avanti e indietro durante la cerimonia. L’approccio e la tolleranza dei sacerdoti sono molto soggettive (ne sappiamo qualcosa noi fotografi) quindi prima di indispettire qualcuno nel caso il bimbo sia vivace e il prete poco tollerante è il caso di avere degli incaricati disposti a perdersi parte della cerimonia per portare il bimbo fuori dalla chiesa. Non rimaneteci male se questo accade. I bambini soprattutto su i 2 o 3 anni sono molto destabilizzati quel giorno, sento che qualcosa di importante sta accadendo senza capirne fino in fondo il significato, capita che si sentano trascurati, per questo è importante che ci sia una figura di riferimento a cui il bambino può rivolgere tutte le sue necessità mentre voi siete impegnati. So che sembra banale, si da per scontato che i parenti si prendano cura del figlio, ma ci sono situazioni in cui nessuno è disposto a perdersi la cerimonia e il bambino finisce per piangere disperatamente mettendo in imbarazzo i genitori e preoccupandoli allo spesso modo. Una figura certa a “disposizione” del bimbo è indispensabile. Se voi e il vostro sacerdote siete tolleranti e informali potete tenere il bimbo in braccio durante la cerimonia, di sicuro le immagini saranno tenerissime. La cosa più importante fra tutte però e non avere aspettative sul proprio figlio il giorno del matrimonio. Tutti sogniamo il nostro pargolo che ci porta le fedi all’altare sorridente, ma spesso le fedi finiscono in aria, il bambino piange o si blocca durante il percorso della navata. Anche in questo caso assicuratevi che un adulto sia accanto al vostro bambino per aiutarlo e se proprio dovesse servire per condurlo in braccio all’altare. Quello che spesso scambiamo per capricci possono celare solo molta timidezza. A due anni essere guardati da cento persone piene di aspettative può essere davvero imbarazzante. Sorride di questi momenti e non ne siate troppo dispiaciuti.

 

3. QUALCHE FOTO ROMANTICA CON VOSTRO FIGLIO

 

fotografie-bambini-matrimonio

Chiunque vorrebbe una foto da copertina con la propria dolce metà e con proprio figlio. Se il bimbo è molto piccolo i problemi per assurdo diminuiscono. Una volta centrati gli orari delle poppate e del cambio pannolino il gioco è fatto, saranno obbligati a seguirvi senza capire cosa sta accadendo. Nel caso il bimbo sia più grande le cose si complicano. Cercate di scegliere il momento migliore per lui e non per voi. Verso sera quando la luce del tramonto rende più magica l’atmosfera magari vostro figlio sarà molto stanco e incline a fare capricci. Consiglio di dedicare qualche minuto alle foto con il figlio appena giunti in location. Portandolo magari nel parco facendogli scoprire piante o giochi nuovi, il fotografo vi seguirà e ruberà qualche immagine senza che il bimbo se ne sia quasi accorto. Poi sta a voi conoscere vostro figlio e “giocare” con i suoi punti deboli, il suo giocattolo preferito, qualche caramella, la promessa di svolgere qualche attività richiesta da lui, lo metteranno sicuramente nella condizione di accettare di buon grado qualche “fastidioso” scatto fotografico. Un bravo fotografo di reportage coglierà al volo qualche momento magico senza la necessità di obbligare il bambino a un noiosissimo servizio fotografico troppo lungo. Evitate anche di apportare cambiamenti radicali nella sua vita qualche giorno prima delle nozze, ad esempio togliergli il ciuccio. Di sicuro sarà meno propenso ad accontentarvi.

 

4. ANIMAZIONE PER I BAMBINI

 

foto-bambino-matrimonio

Sempre più diffusa, l’idea di chiamare clown e animatori è una mossa vincente. In primis perché tutti i genitori e non solo gli sposi possono rilassarsi, poi i bimbi sono sorvegliati continuamente in modo attento che in un ambiente dispersivo come può essere una villa non è poco, e poi non secondario si divertono un mondo! Le ore sembreranno volare anche per i più piccoli e fra palloncini, bolle di sapone e trucchi buffi, le foto saranno bellissime! Ricordatevi anche un cambio abiti per il vostro bambino, le donne solitamente portano le ballerine nella borsa, è giusto che anche i bambini, se lo dovessero chiedere, abbiano a portata vestiti più comodi.

 

Sono pochi accorgimenti, magari anche banali, ma che possono davvero essere utili per gestire il vostro bimbo al meglio. Poi, diciamolo, qualche imprevisto o marachella renderanno l’atmosfera più divertente e i ricordi fotografici spassosissimi!

 

 

 

 

Share This